World-Environment-Day-2014

Noi Democratici, insieme a tutte le forze che si riconoscono nei valori del centrosinistra, abbiamo il dovere di presentare agli elettori una proposta autorevole e che sia a un tempo concreta e innovativa.

Una proposta che veda una città unita. Si deve realizzare subito un Patto per la Crescita che coinvolga i principali attori (Reggia, Università, forze sociali, fondazioni bancarie) per riaggregare tutto il territorio, anche della conurbazione, intorno al tema della competitività e dell’inclusione, attraverso la condivisione dell’obiettivo strategico della crescita economica, ciascuno con le proprie specificità e ruoli, declinando la vocazione culturale intorno a due specifici fattori: l’offerta turistica e le ricadute produttive della conoscenza universitaria.

Una proposta che realizzi una città intelligente, dotata di una macchina comunale con le  competenze e l’organizzazione adatte a sostenere la sfida del miglioramento della qualità di vita dei cittadini e dell’attrazione territoriale per chi voglia investire. Servono servizi rapidi efficienti e razionali, serve la costituzione di un ufficio per la pianificazione  strategica in grado di intercettare risorse per progetti di trasformazione urbana coerenti con la visione di lungo periodo.

Una proposta che abbia come obiettivo una città facile da usare, che  accresca la coesione sociale attraverso l’inclusione nel mercato del lavoro, in particolare di donne e giovani, fornendo le infrastrutture materiali e immateriali per permettere ciò, dagli asili nido all’assistenza alle famiglie con parenti non autosufficienti, dalle mense scolastiche ai servizi allo studio per gli universitari ai trasporti efficienti, dagli spazi di coworking alle strutture dismesse per lo sviluppo di nuove imprese.

Una proposta che porti a una città aperta che valorizzi la partecipazione attiva delle cittadine e dei cittadini alla vita della città. Una città pulita, sicura, che rigeneri spazi e liberi tempi per la vita dei cittadini anche nelle zone meno fornite: un grande progetto di rigenerazione urbana nella zona sud, una città dello sport nel cuore della città, un parco urbano nel Macrico e sui Colli tifatini, un grande piano per la mobilità urbana e i tempi della città.

Tante proposte con un denominatore: la ripartenza di una città ferma e bloccata verso il proprio futuro.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page